Busque no Fluency TV

O que você está procurando?

Selecione a categoria:

Trilhas de estudo:

Outros resultados:

Walk ‘n’ Talk Level Up Italiano #62 – Dimmi una cosa di te!

Podcasts 1min

Giorgio chiede a Manuele che gli racconti qualcosa che nessuno sa. Quale sarà il mistero?

Ciao!

È arrivata una nuovissima puntata del Walk ‘n’ Talk Level Up versione italiana, oggi ascolteremo la conversazione tra Manuele e il suo amico Giorgio, che vuole conoscerlo meglio! 

Aqui abaixo, você encontra o diálogo e algumas expressões úteis para ampliar seus conhecimentos!

Buon ascolto!

IL DIALOGO

Giorgio: Dai Manuele, raccontami una cosa che nessuno sa.
Vai Manuele, me conta uma coisa que ninguém sabe.

Manuele: Hmm… Vediamo, odio i singhiozzi!
Hmm… vejamos, odeio estar com soluço!

Giorgio: Ah, ma questo non piace proprio a nessuno. Puoi fare di meglio, dai!
Ah, mas disso ninguém gosta mesmo. Você pode fazer melhor, vai!

Manuele: Ora che ci penso, soffro il solletico all’orecchio!
Agora que eu parei para pensar, tenho cócegas na orelha!

Giorgio: Ah nooo, tipo così?
Ah nãoo, tipo assim?

Manuele: Non ti azzardare a toccarmi l’ore… nooo!
Não se atreva a tocar as minhas ore… nãooo!

Giorgio: Scusa, ma non ho saputo resistere!
Desculpa, não consegui resistir!

Raccontami una cosa che nessuno sa

I pronomi sono elementi che usiamo per sostituire persone o cose specifici presenti nella frase. Esistono, in italiano, diversi tipi di pronomi, e quello che studieremo oggi è il pronome indiretto. 

Il pronome indiretto sostituisce una persona che viene introdotta nella frase dalla preposizione “a” e risponde alla domanda: A chi? A che cosa?. Ecco alcuni esempi: 

  • Io ho telefonato a lei. 
  • Eu telefonei para ela. 
  • Cosa volete dire a me? 
  • O que vocês queriam dizer para mim?
  • Lei ho scritto una carta a te.   
  • Ela escreveu uma carta para você.

Quindi, i pronomi indiretti sostituiscono le persone del discorso, cioè: “a me”, “a te”, “a lei”, “a lui”, “a noi”, “a voi” e “a loro”. Ma la particella che definisce se la frase bisogna o no della preposizione “a” è il verbo. Se il verbo è transitivo o intransitivo.

Una maniera semplice di sapere se un verbo richiede oppure no la presenza dell’uso della preposizione è andare al dizionario, lì potrai oltre osservare la reggenza verbale vedrai i diversi significati del verbo.  

Ma quali sono i pronomi indiretti? Eccoli: 

Mi (a me)
Ti (a te)
Le (a lei)/gli (a lui)
Ci (a noi)
Vi (a voi)
Gli (a loro)

Nel dialogo, Giorgio dice: raccontami una cosa che nessuno sa, cioè, racconta a me una cosa che nessuno sa. Ma non è sempre che possiamo mettere il pronome indiretto subito dopo il verbo: ci sono delle situazione specifiche. 

  • Verbo all’infinito: sostituiamo l’ultima lettera del verbo con il pronome.
  • Volevo dirti una cosa! 
  • Queria te dizer uma coisa!
  • Come devo risponderle? 
  • Como devo respondê-la? 
  • La professoressa ci ha chiesto di farle domande. 
  • A professora nos pediu para fazermos perguntas a ela. 
  • Verbo al gerundio: coniughiamo il verbo al gerundio e mettiamo il pronome alla fine. 
  • Scrivendogli un messaggio, potrai scoprire quello che vuole.
  • Escrevendo uma mensagem para ele, pode descobrir o que ele quer.
  •  Cosa stavi dicendomi?
  • O que você estava me dizendo? 
  • Verbo all’imperativo: coniughiamo il verbo all’imperativo e mettiamo il pronome alla fine.
  • Portami il mio cellulare, per favore? 

Traz o meu celular para mim, por favor?

  • Dimmi cos’è successo! 
  • Diz para mim o que aconteceu!
  • Telefonatemi non appena siete arrivati a casa! 
  • Me telefonem assim que chegarem em casa! 

Non ti azzardare

La forma negativa dell’imperativo in italiano è molto simile a quella positiva, ma c’è una differenza rispetto alla forma di coniugare al “tu”. 

Quando coniughiamo l’imperativo al “voi”, la sua forma è la stessa di quella al presente. Per trasformarlo in negativo, dobbiamo soltanto mettere la parolina “non” prima del verbo. 

  • Non dimenticate di fare il compito. 
  • Não esqueçam de fazer a lição. 
  • Non partite senza dire addio. 
  • Não vão embora sem dizer tchau. 

Ma coniugare un verbo all’imperativo negativo al tu è ancora più semplice: prendiamo l’infinito del verbo – cioè, la sua base – e mettiamo la parolina “non” avanti: 

  • Non raccontare delle bugie! 
  • Não conte mentiras! 
  • Non mangiare del cibo scaduto! 
  • Não coma comidas estragadas! 
  • Non ti azzardare a tocarmi! 
  • Não se atreva a me tocar!
Quer ter aulas com Gêmeas do Inglês?
Qual idioma você quer aprender?

Are you from another country? Change your region

Selecione a sua região After that you will select the language you want to study.
Que tal testar seu nível no idioma?

Responda para o teste de nivelamento para obter uma experiência personalizada!

Proficiency test ilustration Fazer meu teste de nivelamento Quero começar sem saber meu nível
Selecione um idioma:
This site is registered on wpml.org as a development site.